July Wrap Up

Siamo giunti alla fine di un altro mese e, come sempre, arriva anche il recap di tutte le mie letture. Questa volta non ho molti libri di cui parlarvi, ma ci sono anche da considerare le 600 pagine di It che in questa ultima settimana mi hanno fatto compagnia: direi che potrebbe essere considerato un romanzo a sé, volendo. O anche due o tre, a seconda dei casi. Bene, bando alle ciance e parliamo di libri:

Mr. Mercedes (Bill Hodges Trilogy #1)

Stephen King

Sperling & Kupfer

2016 (questa edizione)

Mr. Mercedes è un thriller niente male, da cui però mi aspettavo molto di più. Non ho davvero odiato nulla, ma neanche amato qualcosa. Una buona lettura, ma certo non indimenticabile. 3/5 stelle. Qui la recensione.

Un’estate per sempre

Alice Adams

Mondadori

2017

Una lettura nostalgica su un gruppo di amici sul punto di diventare adulti, sui sogni spezzati e sulle speranze infrante, ma anche un racconto sull’amicizia e il suo potere. 4/5 stelle. Qui la recensione.

Mistborn – Il Pozzo dell’Ascensione (Mistborn #2)

Brandon Sanderson

Fanucci Editore

2013

Senza dubbio il mio romanzo preferito del mese, Il Pozzo dell’Ascensione è stata una lettura coinvolgente e ricca d’azione, ben strutturata e ricca di crescita per i personaggi. Non vedo l’ora di passare a Il Campione delle Ere. 5/5 stelle. Qui la recensione.

Assassinio sull’Orient Express

Agatha Christie

Mondadori

2014 (questa edizione)

Questa volta Agatha Christie mi ha battuta: non avevo capito nulla. 1 a 1, palla al centro? Però, dovete ammettere, se avete letto il libro, che l’autrice bara un po’ con la soluzione del mistero. Comunque, una lettura piuttosto veloce e come al solito interessante e ricca di personaggi variegati. 4/5 stelle.

La Bussola d’Oro (Queste Oscure Materie #1)

Philip Pullman

Salani Editore

2013 (questa edizione)

La Bussola d’Oro è un romanzo indubbiamente lento, e ho odiato Lyra, la protagonista (e con lei quasi tutto il resto dei personaggi), da circa pagina dieci. Ma allo stesso tempo, è un libro profondamente evocativo, ricco di dilemmi morali e strutturato intorno a un mondo complesso di cui mi ritrovo a essere molto curiosa. 3/5 stelle.

Lascia un commento

*