Bookish Academy Awards

La notte degli Oscar è ormai passata da un bel po’ e tutti noi abbiamo festeggiato la vittoria di Leo e pianto la morte dei meme sul suo non riuscire ad ottenerne uno… ma perché non vivere ancora un po’ la magia degli Academy Awards, sostituendo però i film con i libri? Vedendo l’idea su youtube me ne sono subito innamorata e in pratica le diverse categorie degli Oscar sono riadattate per poter parlare di romanzi, tutti letti nell’anno precedente a quello in corso (in questo caso, quindi, nominerò libri che ho letto nel 2015). Senza ulteriori indugi, eccovi i Bookish Academy Awards!

Miglior attore protagonista∼Miglior protagonista maschile

Devo dire che per questa categoria ho avuto dei problemi a scegliere tra Victor da Vicious di V. E. Schwab e Mark Watney da L’uomo di Marte di Andy WeirMa in ultima analisi ho trovato che al primo mancasse un po’ di senso dell’umorismo, quindi, il libro vincitore per la categoria Miglior protagonista maschile è:

L’Uomo di Marte

Andy Weir

Newton Compton Editori

2014

Ovviamente il nostro protagonista è Mark Watney, un astronauta, che creduto morto dai suoi compagni, viene abbandonato su Marte, dove dovrà trovare il modo per riuscire a sopravvivere da solo. Mark è davvero geniale, decisamente nerd e incredibilmente divertente. No, sul serio. Esilarante. Non per nulla è nella mia top 10 di 10 meravigliosi fictional boyfriends. Se volete un parere più approfondito sul libro, vi lascio la mia recensione (senza spoiler) qui.

Miglior attrice protagonista∼Miglior protagonista femminile

Anche qui grossi problemi nel decidere, perché, per fortuna, nelle mie letture dell’anno passato ho incontrato un gran numero di eroine che vale la pena ricordare, ma infine ho optato per:

Il Trono di Ghiaccio

Sarah J. Maas

Mondadori

2013

Celaena Sardothien A.K.A. l’assassina più famigerata di Adarlan! Se non conoscete la trama, la storia si apre con la nostra eroina rinchiusa nelle miniere di sale di Endovier da un anno e quindi, quando il principe ereditario di Adarlan le offre di concorrere per lui nel torneo che deciderà chi sarà il sicario di corte, ossia il Campione del Re, Celaena non esita ad accettare. La protagonista in questione è leale, orgogliosa, testarda e con un lato oscuro, ha un enorme passione per i libri e i vestiti, e rientra a pieno titolo tra I 10 personaggi femminili più badass dei libri.

Miglior fotografia∼Miglior mondo immaginario

A Darker Shade of Magic

V.E. Schwab

Titan Books

2015

Ancora inedito qui in Italia, purtroppo, in questo libro il protagonista, Kell, è un Traveler, ossia uno dei pochi in grado di spostarsi tra diversi universi paralleli, ognuno con una propria Londra: c’è la Londra Grigia, una città sporca, affollata e senza magia, la Londra Rossa dove la magia scorre rigogliosa e la Londra Bianca, un luogo brutale, governato da chiunque riesca a uccidere chi siede sul trono, ma un tempo c’era anche una Londra Nera… Il world setting è a dir poco fenomenale e la storia di come queste diverse realtà si intreccino è rivelata poco a poco dall’autrice, coinvolgendo il lettore in una trama piena di colpi di scena, tradimenti e azione.

Miglior costumi∼Miglior copertina

Ho letto molti bei libri nel 2015, ma, mi sono resa conto, nessuno che avesse una copertina poi così meravigliosa, e allora ho pensato di scegliere quella più originale…

…e il vincitore è:

Illuminae

Amie Kaufman & Jay Kristoff

Alfred a Knopf

2015

È particolare perché la sovracopertina lascia alcune trasparenze, in modo che in alcuni punti strategici è possibile leggere cosa c’è scritto sulla copertina rigida, su cui sono stampati vari estratti da documenti riservati e con diverse censure:12516410_10209285059629934_47845534_n

Il che si accorda perfettamente con il contenuto del romanzo: sul pianeta di Kady e Ezra, che si sono appena lasciati, è in corso un’operazione illegale di estrazione mineraria. Quando l’azienda rivale ne viene a conoscenza, decide di bombardare il pianeta. Ne viene fuori una fuga precipitosa su delle navicelle accorse per aiutare gli abitanti. Ma se pensante che i problemi siano finiti qui, sbagliate di grosso. Non solo comincia a diffondersi un virus letale sulle navicelle spaziali in cui sono radunati i fuggitivi, ma il computer di bordo, un’intelligenza artificiale di nome Aiden, comincia a mostrare segni di pazzia.  L’originalità di questo libro sta che il tutto è raccontato attraverso una serie di documenti riservati, descrizioni di video della sorveglianza, messaggi ed e-mail.

Miglior attore/attrice non protagonista∼Migliore spalla

And the Oscar goes to…

Sei il mio sole anche di notte

Amy Harmon

Newton Compton Editori

2015

In questa storia delicata e profonda ha sicuramente brillato il personaggio di Bailey, amico di infanzia di Fren, la protagonista femminile, che con un carattere dolce, forte e divertente ha conquistato il mio cuore in un attimo. Qui la recensione completa del romanzo.

Miglior sceneggiatura originale∼Miglior colpo di scena

Il vincitore è…

Illuminae

Amie Kaufman & Jay Kristoff

Alfred a Knopf

2015

Lo so che il libro è stato già nominato, ma è davvero difficile che un romanzo riesca a sorprendermi e in questo c’è un particolare colpo di scena che proprio non mi ero aspettata, quindi non poteva non vincere in questa categoria!

Miglior sceneggiatura non originale∼Miglior trasposizione

Il Bookish Academy Award per Miglior trasposizione va a:

Quel Fantastico Peggior Anno della Mia Vita

Jesse Andrews

Einaudi

2015

La sceneggiatura del film tratto da Quel fantastico peggior anno della mia vita è stata scritta dallo stesso Jesse Andrews, e si vede. È molto fedele, con la stessa stranezza, con l’identico peculiare senso dell’umorismo e senza alcuna aggiunta di buonismi. Sia il libro (qui la recensione) che il film mi sono piaciuti da morire.

Miglior film d’animazione∼Un libro che vorresti vedere animato

Orlando è particolarmente emozionato di annunciare che il vincitore è…

Noi due ai confini del mondo

Morgan Matson

Newton Compton

2015

C’è un road trip, una tenera storia d’amore e la scoperta di se stessi. Se questi non sono gli ingredienti per un film che vorrei vedere, allora non so quali sono.

Miglior regista∼Miglior scrittore che hai letto per la prima volta

E il vincitore è…

Fangirl

Rainbow Rowell

Macmillan Children’s Books

2013

La mia scelta è ricaduta su Rainbow Rowell, di cui vi propongo il mio libro preferito, che scrive deliziosamente, con dialoghi divertenti e  acuti e che crea personaggi sempre molto credibili e ancorati alla realtà, in cui è facilissimo immedesimarsi. Inoltre è perfetta, grazie al suo stile semplice, per chi vuole cominciare a leggere in inglese.

Miglior cortometraggio∼Miglior novella/raccolta di novelle

Ora, qui ho una confessione da fare. La mia scelta è praticamente obbligata perché le uniche novelle che ho letto l’anno scorso sono quelle prequel al romanzo del Trono di Ghiaccio. Per fortuna una mi è piaciuta veramente tanto e quindi non mi sento minimamente in colpa a sceglierla:

L’Oscar va a…

L’Assassina e il Deserto 

Sarah J. Maas

Mondadori

2013

La seconda nelle quattro novelle da leggere prima de Il Trono di Ghiaccio (e tutte disponibili gratis in versione ebook) è quella che mi ha davvero fatto appassionare alla storia di Celaena, nonché quella in cui cominciamo sul serio a conoscere lei e la sua storia. In più, ci sono un sacco di personaggi secondari particolarmente interessanti.

Migliori effetti speciali∼Miglior scena d’azione

Il vincitore è…

 Vicious

V. E. Schwab

Titan Books

2014

Un altro bel romanzo di V.E. Schwab inedito qui in Italia e in cui ci sono parecchie scene che lasciano con il fiato sospeso. La storia è quella di Eli e Victor che sono migliori amici al college e che riescono a trovare un modo di ottenere superpoteri. Dieci anni nel futuro sono antagonisti ed Eli si trova al centro del piano di vendetta di Victor. Senza alcun dubbio la parte migliore del libro è l’assoluta mancanza di eroi.

Miglior documentario∼Miglior romanzo storico

E il vincitore è…

Il Cavaliere d’Inverno

Paulina Simons

BUR

2012

Ci troviamo in Russia nel 1941, la Seconda Guerra Mondiale è alle porte quando l’innocente Tatiana e il soldato con un passato misterioso Alexander si conoscono e tra loro è subito attrazione. Storicamente parlando il romanzo è molto accurato e sebbene sia di settecento pagine circa è molto scorrevole, emozionante e coinvolgente.

Miglior film∼Miglior libro

E infine, il Bookish Academy Award per miglior libro va a…

Forse un giorno

Colleen Hoover

Leggereditore Narrativa

2015

Ora, sarete tutti stanchi di sentirmi nominare questo libro e non posso darvi torto, ma sebbene nel 2015 io abbia letto più bei libri che in qualsiasi altro anno, continuo a tornare con la mente a questa storia profondamente coinvolgente e toccante. Forse non sarà propriamente il migliore, ma alla mia terza rilettura ero ancora in preda agli stessi sentimenti della prima, e per me questo vuol dire tutto. Qui potete trovare la recensione completa.

Precedente Recensione: Tredici di Jay Asher Successivo Recensione: Signora della Mezzanotte di Cassandra Clare

Lascia un commento

*